Le mostre AMFI in Realtà Virtuale (VR)

Le mostre fotografiche virtuali non sono certo una novità. Anche una veloce ricerca sul web permette di visitarne diverse. Per tutte valga la bellissima Virtual Visit di Photo London (https://photolondon.org/virtual-visit/).
Ancor più in tempi di pandemia ogni attività sembra doversi trasferire nell'universo virtuale. Tuttavia le limitazioni imposte paiono aver spalancato le porte a possibilità inimmaginabili fino a poco tempo addietro e ciò che appare come una coartazione del reale apre le strade ad immense possibilità virtuali. Modalità che probabilmente sopravviveranno anche dopo la fine di questo periodo, a causa degli indubbi vantaggi che si sono resi evidenti.
L'idea dell'AMFI (Associazione Medici Fotografi Italiani) è stata quella di adoperare i mezzi che la realtà virtuale mette a disposizione per creare esposizioni fotografiche, magari in luoghi dove sarebbe quanto meno difficile, se non impossibile, organizzarle. Nasce così questo primo esperimento della "Prima mostra virtuale AMFI". 
Dunque non un tour virtuale di una mostra reale, bensì un tour virtuale di una mostra a sua volta virtuale, costruita in post produzione in uno scenario reale (ripreso con camera a 360°) che potrebbe essere uno qualsiasi dei meravigliosi luoghi architettonici o naturali del nostro Paese.
La location prescelta è il viale di ingresso ed il giardino della Rocca dei Rettori di Benevento, castello situato lungo le antiche mura longobarde della città e sede del Rettorato dell'enclave pontificia beneventana fin dal XV secolo. In esposizione le 12 foto vincitrici delle edizioni tenute fino a tutto il 2020 del Contest AMFI, visibili sul sito AMFI (https://www.amfi-italia.net/contest-amfi).
Per accedere basterà inquadrare il QRcode sottostante con lo smartphone in modalità Foto e ci si troverà nella scena iniziale. Cliccando sul piccolo simbolo della "mascherina" in alto a destra sullo schermo si entra in modalità 3D in visione binoculare e basterà inserire lo smartphone in un normale visore 3D per realtà virtuale per avere una full immersion nella scena che sarà sensibile ai movimenti di rotazione ed estensione - flessione del capo. L'avanzamento lungo il percorso virtuale avviene, come di regola, muovendo il capo in modo da centrare il crocicchio centrale, nella simulazione mediante visore (oppure cliccando con il mouse nella modalità 2D), in corrispondenza delle circonferenze animate o delle frecce indicatrici presenti sul suolo della scena, rese meglio visibili dalla prossimità con l'etichetta degli Autori delle foto corrispondenti a quel tratto di percorso. Il tour virtuale può essere fatto, inoltre, come accennato, nella tradizionale visione su schermo del PC o dello smartphone in modalità 2D (https://modobay.com/Modo/View/4397).
 

Clicca sulla foto in basso per entrare nella scena VR...

Mostra AMFI in realtà virtuale (VR)

Pubblicata su

... oppure inquadra il QR code a destra con la fotocamera del tuo smartphone

03/2021